Di seguito riportiamo l'intervista a Pietro Paciello, analista tecnico indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulle valute, su alcune commodities e sugli scenari attesi per le Borse. Pietro Paciello è autore del libro appena pubblicato TRADING PLAN. Per info clicca qui

Il dollaro sta indietreggiando nei confronti dello yen oggi, ma ancor più rispetto all'euro. Come valuta questi movimenti e quali le sue attese per i due cambi?

Temevamo che il trend fortemente rialzista dei mercati azionari potesse subire una battuta d'arresto a causa del dollaro, soprattutto perchè nei giorni scorsi abbiamo rilevato che il dollaro-yen è arrivato con una precisione assoluta sulla resistenza di lungo termine a 114,7.
La reazione che abbiamo osservato sul fronte dollaro è stata effettivamente a due facce: da un lato un euro che ha iniziato subito una fase di recupero contro il biglietto verde, dall'altro il dollaro-yen, per quanto non sia stato in grado di superare la resistenza a 114,7, si mantiene a non molto distanza dalla stessa.

Mi spiego la cosa con una motivazione intermarket molto importante: abbiamo evidenziato anche in precedenza che il target grafico del dollaro-yen era di gran lunga superiore e rilevante rispetto a quello dell'euro-dollaro. La mia sensazione è che il dollaro stia subendo una battuta d'arresto e come vuole la logica, mentre l'euro rimbalza da una zona tutto sommato neutrale, il dollaro-yen si trova vicino ad una resistenza di lungo termine.