Putin Vladimir

RSS

Putin Vladimir, Presidente della Federazione russa

Vladimir Putin è un uomo politico russo, attuale Presidente della Federazione russa, mandato già conferitogli negli anni 2000 - 2008. Nel 2008 durante la presidenza di Dimitrij Medvedev, Vladimir Putin è stato nominato Primo Ministro, fino alla sua rielezione, avvenuta nel 2012.

Gli studi e l'ingresso nei servizi di sicurezza KGB

Vladimir Putin è nato a San Pietroburgo (Leningrado) nel 1952. Ha conseguito i suoi studi presso l'Università statale di Leningrado dove si è laureato in Diritto Internazionale nel 1975.

Al termine dei suoi studi, Vladimir Putin si arruola nel KGB (Komitet gosudarstvennoj bezopasnosti) il Comitato di sicurezza, servizi segreti e polizia segreta dell'Unione Sovietica. Inizialmente viene impiegato nel dipartimento estero dei servizi segreti. Negli anni successivi viene inviato nella cittadina di Dreda, nella Germania dell'Est, per occuparsi del controspionaggio politico, dove vi rimarrà fino alla caduta del Muro di Berlino.

Nel 1991 rientrato a Leningrado, Vladimir Putin ricoprì diversi incarichi di prestigio nell'amministrazione municipale, per poi diventare il braccio destro dell'allora sindaco di Leningrado, Anatolij Sobcak (mandato terminato nel 1996).

L'ingresso nel mondo politico

Nel 1996 Vladimir Putin viene convocato a Mosca, al Cremlino e da qui inizierà la sua scalata nel mondo politico, dove svolgerà diverse importanti mansioni. Nel 1997 l'allora Presidente russo, Boris Eltsin lo nominò capo del Personale Presidenziale, in seguito gli vennero conferiti altri incarichi come capo del Servizio Federale di Sicurezza (Fsb) e capo del Consiglio di sicurezza presidenziale.

Putin, Presidente della Federazione russa

In seguito al ritiro (per motivi di salute) del Presidente Boris Eltsin, avvenuto nell'agosto del 1999, Vladimir Putin si candida alla Presidenza della Federazione russa. Nel marzo del 2000 vince le elezioni e viene nominato Capo di Stato, raggiungendo oltre il 53% dei consensi.

Secondo mandato presidenziale

Durante le elezioni presidenziali del marzo 2004, il leader Vladimir Putin, viene riconfermato come Presidente, raggiungendo il 71,2% dei voti. Nelle elezioni presidenziali che si sono svolte nel marzo del 2008, Putin secondo le regole della Costituzione sovietica, non poteva essere eletto per la terza volta consecutiva, quindi al suo posto viene candidato Dimitrij Medvedev, supportato dal Presidente uscente (nominato dallo stesso Putin nel 2005, Vice Primo Ministro), mentre a Vladimir Putin viene insignito l'incarico di Primo Ministro.

Vladimir Putin ed il terzo mandato al Cremlino

Nel marzo del 2012, si sono svolte le elezioni presidenziali e Vladimir Putin si candida, riconfermandosi Presidente del Cremlino per la terza volta, raggiungendo il 64,3% dei voti, contro il 17,1% del candidato comunista G.A. Zyuganov.

Per maggiori informazioni: PUTIN VLADIMIR


Trump a rischio ricatto da Mosca. Cosa c'è di vero?

Da tempo Donald Trump è accusato sia dal presidente uscente Barack Obama che dai vertici dei servizi segreti, di essere particolarmente amico di Vladimir Putin. Troppo.

Trump a rischio ricatto da Mosca. Cosa c'è di vero?







Opec: l'accordo sembra vicino. Anche Putin ostenta ottimismo

Si intensificano le voci su un esito positivo dei negoziati tra i Paesi Opec in vista del vertice di Vienna del 30 novembre.

Opec: l'accordo sembra vicino. Anche Putin ostenta ottimismo

Ecco perché è finito in manette il ministro dell'Economia russo

Il ministro dell'Economia Uliukaev è accusato di aver intascato una tangente da 2 milioni di dollari per favorire la vendita di Bashneft a Rosneft.

Ecco perché è finito in manette il ministro dell'Economia russo

Come cambia il rapporto degli USA con il resto del mondo

L'ufficialità della elezione di Donald Trump apre nuovi scenari politico-economici nei rapporti internazionali. Cosa cambia?

Come cambia il rapporto degli USA con il resto del mondo

Sanzioni Russia: anche la Germania accelera. Che farà l'Italia?

Continua a salire la tensione tra i paesi del blocco Nato e la Russia. Anche la Germania aggiunge adesso con più forza la sua voce a quella di Stati Uniti e Regno Unito, che hanno prospettato nelle scorse ora un rinnovo delle sanzioni contro Mosca

Sanzioni Russia: anche la Germania accelera. Che farà l'Italia?

Accordo Opec-Russia? E' una strategia contro lo shale Usa

Dietro la volontà russa di creare le condizioni per un possibile congelamento della produzione ci sarebbe una strategia precisa per portare il prezzo del petrolio tra i 50 e i 60 al barile in modo da mettere KO i produttori di shale oil

Accordo Opec-Russia? E' una strategia contro lo shale Usa

Pace fatta sul petrolio. Saipem festeggia a Piazza Affari

Prese di profitto sul petrolio in seguito al rally di queste ultime ore che ha portato il greggio oltre la soglia dei 51 dollari al barile. Chi invece festeggia a Piazza Affari è Saipem e per più di un motivo.

Pace fatta sul petrolio. Saipem festeggia a Piazza Affari

Il prezzo del petrolio passa da Putin o dalle novità norvegesi?

La partita sul prezzo del petrolio si fa sempre più calda. E questa volta il treno delle opportunità passa dalla Russia e dalle diatribe interne.

Il prezzo del petrolio passa da Putin o dalle novità norvegesi?

Accordo Russia-Arabia Saudita: il petrolio vola, ma poi...

In realtà si tratta non solo di un accordo di massima emaper giunta di una stretta di mano cui è seguita la dichiarazione dei sauditi per cui su eventuali obblighi vincolanti di congelamento della produzione c'è ancora tempo.

Accordo Russia-Arabia Saudita: il petrolio vola, ma poi...
apk