Nei giorni scorsi indicazioni incoraggianti per le banche sono arrivate dai dati diffusi dalla Banca d'Italia che con riferimento al mese di maggio hanno evidenziato un leggero miglioramento sui volumi e sui crediti non performanti rispetto ad aprile.

Indicazioni positive su volumi e Npl a maggio

Quanto ai volumi, gli analisti di Equita SIM evidenziano che la crescita degli impieghi ha mostrato una leggera accelerazione, con un incremento dell'1% su base annua rispetto allo 0,8% di aprile. A trainare è stato il segmento famiglie/small business, mentre è ancora debole la crescita nel corporate, continuando a soffrire della prolungata uscita dal settore costruzioni.

A maggio le erogazioni sono calate ancora del 9% e l'outlook per i volumi risulta in leggero miglioramento, tanto che per l'intero 2017 Equita SIM stima u rialzo dell'1,4%, raggiungibile grazie ad una leggera accelerazione delle erogazioni che dovrebbero beneficiare sia del TLTRO che del rallentamento del business in run-off.

Sempre a maggio le sofferenze sono diminuite dello 0,6%, segnando la più forte riduzione da febbraio 2016, con un calo soprattutto nel segmento corporate & SME, ma anche in quello famiglie e small business.
Gli analisti fanno notare che la riduzione porta ad una inversione del trend nella generazione di crediti non performanti e questa indicazione conferma il calo dei nuovi flussi di default.

Equita è positiva sui bancari: i best pick a Piazza Affari

Equita SIM fa sapere che la sua view positiva sul settore bancario di Piazza Affari è supportata dal leggero miglioramento dei dati sui crediti non performanti e sui volumi, ma anche dal miglioramento del profilo di rischio dopo la soluzione delle vicende relative a Banca Monte Paschi e alle due venete Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca.