L'uragano bitcoin corre più veloce delle tastiere dei giornalisti. Mentre la stampa finanziaria racconta la nuova impresa di questa notte, con il prezzo di un singola moneta salito per la prima volta sopra quota 12.000 dollari, la regina delle criptovalute ha messo a segno nel giro di poche ore un nuovo record, sfondando per la prima volta nella sua storia il muro dei 13.000 dollari.

I nuovi dati

La piattaforma di settore CoinMarketCap registrava alle 11.30 una quotazione di 13.081 dollari (+10,15% su base giornaliera) che implica un rialzo di oltre 1000 dollari nelle ultime 24 ore (alle 11:30 di ieri il costo di un bitcoin era di 11.870,90 dollari) e fa salire a +1200% i guadagni ottenuti dai possessori dell'ormai incontrollabile moneta da inizio anno, quando il prezzo era ancora fermo  poco sopra i 950 dollari.

Anche la capitalizzazione su nuovi record

Un'impennata che risulta tra l'altro ancora più accentuata se si tengono come riferimento altre piattaforme di scambio attive nel frastagliato universo crypto - sugli exchange della Corea del Sud, primo Paese dove il bitcoin ha superato lo scorso mese la soglia dei 10 mila dollari, il bitcoin sta attualmente scambiando a un prezzo in won equivalente a oltre 14.000 dollari - e che soprattutto permette di abbattere un'altra barriera: la capitalizzazione del bitcoin è adesso superiore ai 200 miliardi miliardi di dollari (sono per la precisione mentre scriviamo $213.631.554.253) e il valore complessivo di tutte le criptovalute è ormai di oltre 375 miliardi di dollari.