E' piuttosto tiepida la reazione del mercato alla notizia di nuovo passo avanti del Gruppo Generali verso il completamento del piano di riassetto delle sue controllate estere.

Generali: la giornata di Borsa

Il titolo Generali Assicurazioni, messosi in evidenza stamane dopo che il management ha annunciato di aver finalizzato la cessione delle sue attività a Panama e in Colombia, si era spinto in avvio di contrattazioni fino a un massimo intraday a 16,25 euro, salvo poi ritracciare parzialmente per stabilizzarsi in prossimità della perfetta parità: mentre ci si avvicina al giro di boa delle 13.00, il titolo scambia a Piazza Affari a quota 16,16 euro, in calo frazionale dello 0,12% rispetto alla chiusura di venerdì e con circa 1,1 milione di azioni transitate sul mercato, ben lontano dei volumi medi di scambio giornaliero degli ultimi tre mesi e pari a circa 6 milioni di azioni.

Generali: via anche da Panama e Colombia

In una nota diffusa nel premercato, i vertici della compagnia triestina hanno spiegato che la vendita delle attività panamensi e colombiane, cedute rispettivamente a Assa Compañía de Seguros Sa e al gruppo Talanx per un corrispettivo complessivo di circa 170 milioni di euro, rientra nell’ambito della strategia "di ottimizzazione della presenza geografica e di miglioramento dell’efficienza operativa e dell’allocazione del capitale". 

Viene comunque precisato nella comunicazione di questa mattina che la compagnia del Leone resterà operativa tanto in Colombia che a Panama tramite le sue Global Business Lines, ovvero Generali Employee Benefits, Generali Global Corporate & Commercial e Generali Global Health, nonche' tramite le operazioni del gruppo Europ Assistance.