Iscriviti al webinar gratuito: BATTERE IL MERCATO INVESTENDO IN TITOLI AD ELEVATO DIVIDENDO che si terrà Venerdì 19 Aprile alle ore 18.00. Come costruire una rendita passiva mensile mediante un portafoglio composto da ETF a cedola elevata. Link per iscrizione!.

Grazie al solito ZH vi posto una serie di grafici che visualizzano quello che intende fare il Giappone da qui all fine del 2014:

Il presidente ABE, formalmente, “vuole” che in Giappone arrivi un inflazione del 2% entro 2 anni. Per ottenere questo scopo la banca centrale giapponese è stata di fatto “commissariata” dal governo e ne esegue gli ordini. Vorrei che faceste attenzione a questo ultimo punto, spesso si ipotizza che una delle cause delle crisi finanziarie sia “l’indipendenza” della banca centrale.

Eccoci serviti:

In Giappone NON esiste più una banca centrale indipendente dal governo, la BoJ esegue gli ordini dell’esecutivo ABE. Il precedente banchiere si è dimesso proprio perchè in disaccordo con l’idea di ABE di aumentare a dismisura la base monetaria giapponese.

Cominciamo da quello che è oggi e quello che sarà di qui al 2014 il bilancio della Banca Centrale del Giappone rispetto al PIL in confronto con la BCE, la FED e la BOE (bank of england)

Al 2014 la BoJ avrà un bilancio (fatto di YEN stampati di pacca) intorno al 60% del PIL

La base monetaria, ovvero la quantità di YEN emessi dalla Banca Centrale si raddoppierà (in meno di 2 anni).

La quantità di titoli di stato che saranno in pancia alla banca centrale del Giappone raddoppierà e arriverà al 23% del totale.