Si allarga l'inchiesta del Russiagate che ha coinvolto l'amministrazione Trump. Desso nel mirino degli inquirenti c'è anche Jared Kushner, genero del presidente.

L'inchiesta su Kushner

Il marito di Ivanka sarebbe ufficialmente indagato per alcuni incontri avuto a dicembre, quindi dopo l'ufficializzazione della vittoria di Trump alle elezioni presidenziali e prima della sua nomina alla Casa Bianca, con l'ambasciatore russo Sergey Kislyak e con il presidente della banca statale Sergey Gorkov; dopo questa serie di incontri (si parla di diverse occasioni) Kushner avrebbe addirittura chiesto di poter sfruttare canali di consultazione diretti e riservati tra Trump e Putin.

Questo nell'ambito dell'inchiesta portata avanti dal procuratore speciale Robert Mueller insieme ad altre persone vicini all'inquilino della Casa Bianca e tra questi Michael Flynn, ex consigliere per la sicurezza nazionale poi dimessosi; Paul Manafort, ex direttore della campagna elettorale; e Carter Page, tra i consiglieri scelti per la politica estera. Nello specifico, più che le loro intenzioni, sarebbero al vaglio i loro movimenti finanziari; la tesi d'accusa parte dal presupposto che visti i rapporti stretti (a quanto pare) tra rappresentanti di Mosca e quelli di Trum, ci dovrebbero essere anche tracce di eventuali pagamenti avvenuti in nero oppure attraverso modalità difficilmente riconducibili ai diretti interessati se non attraverso scrupolose indagini.

I problemi di Trump

Di qui la scelta di inglobare nella cerchia anche Kushner, diventato suo malgrado imputato dal precedente status di “persona di interesse”. Intanto il numero uno della National Security Agency e il direttore dell'intelligence nazionale Dan Coats saranno i prossimi interrogati da Mueller; con ogni probabilità i due dovranno fare chiarezza sulle richieste di Trump di confermare pubblicamente che non c'era alcuna collusione tra lui e la Russia (conclusione a cui nessuna delle agenzie investigative è giunta), chiarezza che nella scorsa audizione parlamentare non è stata fatta.