Con la giornata odierna ha preso ufficialmente il via la nuova stagione dei risultati societari a Wall Street, con le aziende chiamata a diffondere i conti dei primi tre mesi dell'anno.
Già ieri Blackrock e Delta Air Lines hanno alzato il velo sui numeri del primo trimestre che hanno sostanzialmente battuto le previsioni degli analisti. Quest'oggi invece l'attenzione si è focalizzata su tre big del settore bancario e si tratta di Citigroup, JP Morgan e Wells Fargo. Tutti hanno riportato utili e ricavi superiori alle stime della comunità finanziaria, anche se al momento i conti di queste tre banche non sembrano offrire grande sostegno agli indici azionari Usa che continuano a muoversi in territorio negativo.

Le trimestrali Usa in agenda la prossima settimana

A partire dalla prossima settimana si entrerà progressivamente nel vivo della nuova earnings season, visto che lunedì saranno diffusi i conti di Bank of America-Merrill Lynch e di Netflix, mentre martedì si guarderà alle trimestrali di Goldman Sachs e IBM.
Alla prova dei conti mercoledì saranno chiamati American Express e Morgan Stanley, mentre il giorno dopo toccherà a Bank of New York e Phililp Morris, per poi chiudere la settimana con le trimestrali di Procter & Gamble e di General Electric, quest'ultima considerata una sorta di barometro dell'andamento delle attività economiche Usa.

Le attese sui conti del primo trimestre 

Le attese del mercato sui conti societari del primo trimestre di quest'anno sono molto alte e gli investitori seguiranno con attenzione i risultati dei vari gruppi che inizieranno a mostrare in maniera concreta gli effetti della riforma fiscale di Trump sulla tassazione degli utili.
Il consensus degli analisti di Thomson Reuters prevede per i primi tre mesi del 2018 una crescita media del 18,4% degli utili delle aziende che fanno parte dell'indice S&P500.