Chiusura in territorio negativo per la piazza azionaria di Wall Street all'indomani della decisione della Federal Reserve di rivedere al rialzo di 25 punti base i tassi di interesse. Nel dettaglio, il Nasdaq ha chiuso con un ribasso dello 0,47% a 6.165,50 punti, mentre l'S&P 500 ha perso lo 0,22% a 2.432,46 punti. 

Semaforo rosso pure per il Dow Jones che, comunque, si conferma al momento l'indice più resistente ai realizzi degli investitori che appaiono sempre più tentati di andare in vacanza monetizzando i rialzi degli ultimi mesi. L'indice delle Blue Chips ha infatti limitato il ribasso odierno allo 0,07% attestandosi 21.359,90 punti.    

Dow Jones, Nike scivola sul piano di riduzione della forza lavoro

Tra le grandi capitalizzazioni, il colosso degli articoli sportivi Nike Inc. (NKE) ha archiviato la giornata di contrattazioni con un ribasso del 3,22% a $ 52,90 dopo aver annunciato un piano di riduzione del 2% della propria forza lavoro a livello globale. 

Semaforo rosso al suono della campanella, sempre sul Dow Jones, per Visa Inc. (V), -1,23% a $ 94,15, e The Goldman Sachs Group, Inc. (GS), -1,47% a $ 223,17, mentre si sono mossi in netta controtendenza Caterpillar Inc. (CAT), +1,59% a $ 106,37, The Boeing Company (BA), +1.58% a $ 195,41, General Electric (GE), +1,76% a $ 28,95, e The Procter & Gamble Company (PG), +1,02% a $ 89,34.