TENARIS

inizio positivo, in controtendenza rispetto alla debolezza di per quanto riguarda il titolo che può vantare una serie di rating ottimisti a partire da Mediobanca con un outperform a 18,50€ di target price, quindi un trend che continua a essere fiducioso nonostante il taglio del target price che dal precedente 19,30€ di venerdì scorso è stato limato a 18,50€. Anche Equita preferisce comprare (buy) a 19€ di target, mentre Barclays punta su equal weight (senza specifica di t.p) e Macquire su un neutral a 15,90€.

SARAS

forte dei risultati dei conti di venerdì scorso e dell’aumento della partecipazione da parte di Rosnet attualmente fermo al 21%, le azioni hanno visto un andamento positivo in Borsa, anche se i brokers non si sono sbilanciati più di tanto. Infatti Ubs e Mediobanca condividono un neutral a 1,15€ la prima e 0,76€ la seconda. SocGen a 0,98€ è invece fermo su rating hold (nessun cambiamento nemmeno sul t.p).

MONCLER

settore lusso che inizia a intravedere qualche miglioramento rispetto alle analisi di qualche giorno fa che lo vedevano ipervalutato. Equita Sim consiglia di comprare (buy) con target a 16€. Solo venerdì scorso, invece, Ubs preferiva vendere (sell) su t.p a 12,10€.

SALVATORE FERRAGAMO

ancora lusso, ma con una punta di ottimismo, in un settore che si snoda tra due (o più) velocità: il rating di Equita Sim resta hold con target a 22€, meglio rispetto al neutral di mercoledì decretato da Exane (t.p 24,60€).

ENI

a metà tra la valutazione politica e quella finanziaria, il titolo dovrà affrontare il nodo delle nomine, insieme a tanti altri nomi dell’industria italiana e del settore energetico, vera sfida, sui costi, per quanto riguarda la ripresa. Barclays, intanto, si ferma all’equal weight con un target a 20,50€. Venerdì scorso, Goldman Sachs, restava neutral con target a 19€.