Alessio De Santa, Marco Martinelli e Diego Fusina i 3 Creator di Tik Tok Academy

Roncade (Treviso), 24 set. - (Adnkronos) - Sono 3 giovani i docenti per un giorno della Tik Tok Academy. Il workshop dedicato agli studenti universitari e all'ultimo anno di Liceo che si è svolto oggi all'H-Farm di Roncade. Diego Fusina è il più giovane. Bellunese, appena ventenne, racconta storie e notizie curiose da tutto il mondo. Ha un pubblico di oltre 1,1 milioni di follower. “Essere un creator – dice Fusina – è come essere l'amico delle persone. La differenza tra un creator e un influencer è la vicinanza alle persone. Il creator dà più valore a chi lo segue e il follower ti vede come un amico in una posizione privilegiata. Questo ti rende sì un po' speciale, ma ti dà anche doveri e responsabilità. Bisogna sempre essere attenti a cosa si divulga, a dare informazioni corrette ed essere un buon esempio. Questo può diventare un lavoro, la creator economy sta crescendo tantissimo, ma non deve mai mancare il rapporto con chi ti segue”.Contenuti diversi, più legati al cinema per Alessio De Santa trentanove anni, sceneggiatore e creator che su TikTok conta più di 450 mila seguaci, oltre a quasi 50 mila su Instagram. “Essere creator vuol dire – spiega De Santa – avere ogni giorno qualcosa da dire che sia interessante per il tuo pubblico. Che sia un pezzo comico, una curiosità, o raccontare la propria giornata. Essere interessante non è sempre facile. Lo studio, la professionalità e l'etica soprattutto, sono premiate dalle persone. Magari con del sensazionalismo puoi fare un post che funziona una volta, fare tante views, ma alla lunga la ricerca delle fonti paga sicuramente di più”.Marco Martinelli, il cui username è 'marcoilgiallino', parla invece di scienza, mostrando la quotidianità del suo lavoro di biotecnologo a quasi 300 mila follower, anche se diversi suoi video sfiorano o superano il milione di visualizzazioni. Su Instagram conta più di 100 mila follower. “La scelta dei miei contenuti è dovuta alla mia formazione, faccio il ricercatore scientifico alla scuola superiore Sant'Anna di Pisa, sono un biotecnologo molecolare, per me è stato naturale andare su quello, poi nella vita ho fatto anche un programma con la Carrà in cui ballavo e cantavo, presto farò un programma su Rai Gulp dove canto e ballo gli esperimenti che faccio, chiaramente in modo molto semplice per un pubblico molto giovane. Quindi la scelta per i miei contenuti viene da lì. Il successo della piattaforma Tik Tok, che credo sia duraturo, è dovuto a molte variabili. Ad esempio non permette contenuti politici sponsorizzati, cosa che invece Facebook e Instagram fanno, e questo non da la possibilità a chi ha budget importanti di ingolfare le bacheche di questi messaggi , poi è un tipo di intrattenimento diverso. La notizia viene sempre data in maniera creativa, quindi non sarà il classico 'pistolotto' da tg”.

Roncade (Treviso), 24 set. - (Adnkronos) - Sono 3 giovani i docenti per un giorno della Tik Tok Academy. Il workshop dedicato agli studenti universitari e all'ultimo anno di Liceo che si è svolto oggi all'H-Farm di Roncade. Diego Fusina è il più giovane. Bellunese, appena ventenne, racconta storie e notizie curiose da tutto il mondo. Ha un pubblico di oltre 1,1 milioni di follower. “Essere un creator – dice Fusina – è come essere l'amico delle persone. La differenza tra un creator e un influencer è la vicinanza alle persone. Il creator dà più valore a chi lo segue e il follower ti vede come un amico in una posizione privilegiata. Questo ti rende sì un po' speciale, ma ti dà anche doveri e responsabilità. Bisogna sempre essere attenti a cosa si divulga, a dare informazioni corrette ed essere un buon esempio. Questo può diventare un lavoro, la creator economy sta crescendo tantissimo, ma non deve mai mancare il rapporto con chi ti segue”.Contenuti diversi, più legati al cinema per Alessio De Santa trentanove anni, sceneggiatore e creator che su TikTok conta più di 450 mila seguaci, oltre a quasi 50 mila su Instagram. “Essere creator vuol dire – spiega De Santa – avere ogni giorno qualcosa da dire che sia interessante per il tuo pubblico. Che sia un pezzo comico, una curiosità, o raccontare la propria giornata. Essere interessante non è sempre facile. Lo studio, la professionalità e l'etica soprattutto, sono premiate dalle persone. Magari con del sensazionalismo puoi fare un post che funziona una volta, fare tante views, ma alla lunga la ricerca delle fonti paga sicuramente di più”.Marco Martinelli, il cui username è 'marcoilgiallino', parla invece di scienza, mostrando la quotidianità del suo lavoro di biotecnologo a quasi 300 mila follower, anche se diversi suoi video sfiorano o superano il milione di visualizzazioni. Su Instagram conta più di 100 mila follower. “La scelta dei miei contenuti è dovuta alla mia formazione, faccio il ricercatore scientifico alla scuola superiore Sant'Anna di Pisa, sono un biotecnologo molecolare, per me è stato naturale andare su quello, poi nella vita ho fatto anche un programma con la Carrà in cui ballavo e cantavo, presto farò un programma su Rai Gulp dove canto e ballo gli esperimenti che faccio, chiaramente in modo molto semplice per un pubblico molto giovane. Quindi la scelta per i miei contenuti viene da lì. Il successo della piattaforma Tik Tok, che credo sia duraturo, è dovuto a molte variabili. Ad esempio non permette contenuti politici sponsorizzati, cosa che invece Facebook e Instagram fanno, e questo non da la possibilità a chi ha budget importanti di ingolfare le bacheche di questi messaggi , poi è un tipo di intrattenimento diverso. La notizia viene sempre data in maniera creativa, quindi non sarà il classico 'pistolotto' da tg”.