Roma, 3 lug. (Adnkronos) - L’evoluzione delle emissioni climalteranti causate dai residenti nel nostro Paese è dominata, come quella degli input materiali, dagli effetti della crisi economica. Dal 2008 al 2018 queste emissioni, espresse in CO2-equivalenti, si sono ridotte del 23%, attestandosi negli ultimi anni attorno ai 440 Mt, soprattutto per via del calo della CO2, che pesa l’82% nel 2018 (86% nel 2008). E' quanto emerge dal rapporto annuale 2020 dell'Istat nel quale si evidenzia come le famiglie causino il 26% delle emissioni di gas serra mentre le attività agricole il 9%, la produzione di energia elettrica il 21%, le altre attività industriali il 27% e i servizi il 17%.