Roma, 25 nov. (Adnkronos) - Penguin Random House, la più grande casa editrice Usa acquistata nel 1998 dal colosso tedesco Bertelsmann, acquista per 2,175 miliardi di dollari Simon & Schuster, la casa editrice Usa che ha pubblicato tra gli altri libri di Hillary Clinton, John Irving, Stephen King e Bob Woodward e che finora era di proprietà del gruppo ViacomCbs. Il perfezionamento dell'operazione, che è sottoposta al via libera delle autorità competenti, è previsto per il 2021. In lizza per rilevare Simon&Schuster c'era anche la News Corp, il gruppo controllato dal magnate dei media australiano Rupert Murdoch.
Simon & Schuster occupa circa 1.500 dipendenti in tutto il mondo e ha registrato nel 2019 un fatturato di 814 milioni di dollari. L'acquisto da parte di Bertelsmann, si legge in una nota, "sarà fatto in cash". Simon & Schuster continuerà a essere gestita come un'unità editoriale separata sotto l'egida di Penguin Random House. Jonathan Karp, presidente e Ceo di Simon & Schuster e Dennis Eulau, Coo e Cfo, continueranno a guidare la casa editrice.
Penguin Random House, occupa circa 10.000 lavoratori nel mondo, e pubblica circa 15 mila libri l'anno. Il 17 novembre scorso ha pubblicato tra gli altri la prima parte delle memorie dell'ex presidente Usa, Barack Obama.