Milano, 27 set. (Adnkronos) - A soli 14 mesi è stata portata dai genitori in coma all'ospedale San Matteo di Pavia dove i medici del reparto pediatria le hanno riscontrato tracce di marijuana nelle urine. A raccontare la vicenda la Provincia Pavese. La bambina, che si è ripresa nel giro di pochi giorni, venerdì sera è stata trasferita in una struttura protetta per decisione del tribunale dei minorenni di Milano che ha poi rilasciato il nullaosta per il rientro in famiglia con la mamma.
Avvisata dai sanitari la polizia, è stata infatti aperta un'inchiesta ma sarebbe stata esclusa la volontarietà dei genitori. Durante la perquisizione disposta dalla Procura di Pavia nell’appartamento in zona Lomellina dove vive la piccola non sarebbero infatti state trovate sostanze stupefacenti. L'ipotesi più accreditata, però, è quella dell'assunzione accidentale dell'erba da parte della bambina, raccolta presumibilmente da terra e ingerita.