Pechino, 18 mag. (Adnkronos/Xinhua) - Le entrate fiscali della Cina sono diminuite del 4,8% rispetto all'anno precedente nei primi quattro mesi di quest'anno, come emerge dai nuovi dati. Le entrate fiscali del Paese sono ammontate a circa 7,43 trilioni di yuan (circa 1,1 trilioni di dollari Usa) durante il periodo. Lo rende noto il Ministero delle Finanze. Il governo centrale e i governi locali hanno raccolto 3,46 trilioni di yuan e 3,97 trilioni di yuan di entrate fiscali, in calo rispettivamente del 5,7% e del 3,9%.
Le entrate fiscali sono state pari a 6,23 trilioni di yuan nel periodo gennaio-aprile, in calo del 7,6% rispetto all'anno precedente.La spesa fiscale è aumentata del 5,9% rispetto all'anno precedente, raggiungendo gli 8,09 trilioni di yuan nei primi quattro mesi.
La Cina ha iniziato a emettere rimborsi di crediti Iva su larga scala ad aprile. Nel 2022, si prevede che i rimborsi e i tagli fiscali saranno di circa 2,5 trilioni di yuan, di cui circa 1,5 trilioni di yuan saranno destinati alle imprese, secondo il rapporto di lavoro del governo cinese.