Roma, 24 lug. (Adnkronos) - Per gli Elements +6 in questa quarta giornata del Giffoni Film Festival (#Giffoni50plus) si inizia con 'Dragon Girl' di Katarina Launing (Norvegia/Repubblica Ceca) una favola natalizia per tutta la famiglia con un’anima europea. A seguire un film iraniano per gli Elements +10 con 'The blue Girl' di Keivan Majidi sui sogni dei bambini e le loro numerose risorse e inventive. Pur di giocare a pallone, i ragazzi protagonisti del film si industriano tra loro e decidono di salire in montagna per trovare un posto in cui sia possibile giocare.
Nel lungometraggio 'Dragon girl', il Natale è alle porte nel piccolo villaggio di Borington e tutti si stanno preparando per le vacanze, tranne Sara, una rifugiata di 11 anni. Temendo di dover lasciare il paese, la ragazza si nasconde dalla polizia e cerca rifugio in una casa momentaneamente vuota. Lì fa un incontro incredibile e Sara non riesce a credere ai propri occhi quando si rende conto che è un drago. Accanto alla casa vive l'aspirante giovane star di YouTube Mortimer che finisce per scoprire Sara e il drago.
“Da bambina adoravo film come "I Gremlins" o "E.T". Film che attraverso storie dal ritmo incalzante con umorismo e calore mi hanno portato in universi dove tutto poteva accadere ed effettivamente accadeva! È un sogno per me come regista poter raccontare oggi alle famiglie storie come questa”. Un film che scalda il cuore e ti fa sognare questa l’intenzione della regista Katarina Launing che attraverso l’amicizia di tre outsiders racconta come questo sentimento sia un vero e proprio miracolo “poiché in qualche modo farà sembrare le prove della vita un po' meno dure”.