Roma, 26 mar. (Adnkronos) - "L’Italia ha le carte in regola con la finanza pubblica: il 2019 l’abbiamo chiuso con un rapporto deficit/Pil di 1,6% anziché 2,2% come programmato". Lo ha rivendicato, a quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi, il premier Giuseppe Conte nel corso del Consiglio Europeo.
Il presidente del Consiglio ha anche chiarito che "nessuno pensa a una mutualizzazione del debito pubblico. Ciascun Paese risponde per il proprio debito pubblico e continuerà a risponderne", le parole di Conte.