Milano, 9 lug. (Adnkronos) - La Procura di Milano sta verificando il ruolo del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, nell'inchiesta aperta sulla fornitura di camici da parte di Dama Spa, l'azienda che controlla il marchio Paul&Shark con al vertice il cognato del governatore, Andrea Dini.
Fontana, a differenza di Dini, non è indagato, ma, come scrive Repubblica.it, potrebbe aver avuto un ruolo attivo nella vicenda, modificando il contratto sui camici da vendita a donazione.
In giornata è stata sentita per sette ore in Procura Carmen Schweigl, dirigente di Aria, la centrale acquisti di Regione Lombardia. Il governatore ha sempre fatto presente di non sapere nulla della vicenda e di non aver svolto alcun ruolo. Il fascicolo è stato aperto dopo un'inchiesta di Report.