Roma, 5 giu. (Adnkronos) - "Finalmente, dopo molte settimane, e grazie all'enorme sforzo dei nostri sanitari, delle forze dell'ordine e dei nostri cittadini, è tempo di iniziare a pensare alla riattivazione delle nostre economie e di recuperare la normalità, anche se per un periodo sarà diversa dalla normalità a cui eravamo abituati. In questo contesto, non vediamo l'ora di recuperare rapidamente un elemento fondamentale del progetto europeo: la libera circolazione nella vasta area Ue/Schengen". Così esordiscono i premier Giuseppe Conte e Pedro Sànchez nella lettera inviata alla Presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen, e che l'Adnkronos ha potuto visionare.
"A tal proposito, accogliamo con favore la pubblicazione della comunicazione della Commissione del 13 maggio scorso sulla revoca dei controlli alle frontiere interne. La sua coerente attuazione è ora fondamentale. Riteniamo che, affinché questa ripresa sia efficace e armoniosa, l'eliminazione delle restrizioni alle nostre frontiere interne debba essere effettuata in modo coordinato, non discriminatorio e basato su criteri epidemiologici comuni, chiari e trasparenti. In questo senso, proponiamo che l'ECDC", ovvero il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattia, "svolga un ruolo guida, definendo al più presto questi criteri insieme agli Stati membri". (segue)