Roma, 27 nov. (Adnkronos) - Negli ambienti pentastellati si sta ricostruendo la vicenda Philip Morris. A quanto viene riferito all'Adnkronos "nessun senatore 5 Stelle ha presentato emendamenti che potessero favorire l'azienda". L'unico emendamento 'incriminato' è quello del relatore presentato in occasione del decreto legge fiscale 2018 - Conte 1 che, viene riferito, "è chiaramente frutto di tutte le richieste di maggioranza che, in questo caso, facevano capo alla Lega". Era il Carroccio infatti che "aveva presentato un emendamento ad hoc che prevedeva l'introduzione di percentuali di prelievo vantaggiose sulle sigarette elettroniche".