Roma, 11 mag. (Adnkronos) - “Avremmo potuto trovare maggiore consenso con il centrodestra, dovevamo evitare una discussione su blocchi ideologici”. Così Valeria Valente, a quanto si riferisce durante l'assemblea dei senatori con il segretario Enrico Letta.
Anche Valeria Fedeli, si riferisce, ha condiviso le valutazioni della collega: "Condivido in pieno le valutazioni della collega Valente. Stiamo parlando di una legge penale, non una legge che previene. C’è una parte dell’opinione pubblica che chiede una norma per proteggere di più la comunità Lgbt. Dovevamo lasciare fuori la violenza sulle donne che ha altre motivazioni. Vogliamo portare a casa legge, ma sapendo che esiste il voto segreto, vorrei sapere come si fa? Noi ora in Senato dobbiamo audire tutte le associazioni ignorate alla Camera”.
Ed ancora Stefano Collina: “La legge Zan rischia di essere la piattaforma ideale per altre leggi meno condivise, ci sono delle richieste di modifica da accettare, lottiamo per difendere chi deve essere protetto, ma evitiamo derive legislative”.