Roma, 11 mag. (Adnkronos) - Diventa anche un monile la battaglia per il ddl Zan contro l'omofobia. A crearlo e lanciarlo sul mercato l'orafo salentino Gianni De Benedittis, fondatore e direttore creativo del brand futuroRemoto, marchio molto amato nel mondo dello spettacolo: a indossare le sue creazioni, tra gli altri, Mara Vernier, Stefania Rocca, Damiano del Maneskin, nonché i protagonisti delle pellicole di Ferzan Ozpetek.
Il pendente dedicato alla battaglia per l'approvazione del disegno di legge contro i crimini d’odio ricalca il volto del parlamentare dem primo firmatario del testo, con la mano aperta davanti al viso e la scritta sul palmo 'ddl Zan'.
"Unisco la mia voce a tutte quelle che già si sono levate in favore e a supporto del ddl Zan. Riconoscere i diritti di tutto non toglie niente a nessuno", si legge sul profilo Instagram di FuturoRemoto, che lancia il monile accompagnato dall'hashtag #diamociunamano.