Roma, 15 lug. (Adnkronos) - Il turismo italiano riparte dal cashless: la rivoluzione digitale sta, infatti, rappresentando un valore aggiunto per tutti gli operatori del settore, dagli hotel alle guide turistiche, consentendo pagamenti cashless sicuri e fruibili ovunque. Lo raccontano i dati dell’Osservatorio di SumUp, la fintech specializzata in lettori di carte portatili e soluzioni di pagamento per Pmi e piccoli commercianti. Secondo SumUp, i commercianti che operano nei settori “Hotel & Accommodation” - come hotel, b&b, agriturismi - e “Tourism” - come guide, agenzie di viaggio, organizzatori di tour - hanno registrato a partire dal 18 maggio un costante aumento delle transazioni digitali settimana su settimana.
In particolare, il comparto “Tourism” ha segnato una crescita di transazioni del +212% nella settimana 18-24 maggio: con l’inizio della cosiddetta “Fase 2 bis”, c’è stato da subito interesse nella ripartenza con nuove prenotazioni e pagamenti sicuri. Il trend è rimasto solido, toccando un +132% di transazioni settimana su settimana nel periodo 1-7 giugno ed un +76% nel periodo 15-21 giugno. Per quanto riguarda il settore “Hotel & Accommodation”, il trend settimana su settimana si mostra più contenuto, ma comunque costantemente positivo: oltre al 62% di transazioni registrato nella settimana del 18 maggio, SumUp rivela un +59% nella settimana del 1 giugno e un +40% in quella del 22 giugno.
“In questa fase così delicata, i pagamenti digitali stanno offrendo una sicurezza in più ai turisti intenzionati a godere della bellezza del nostro Paese, poiché anche i pagamenti di piccole cifre possono avvenire senza contatto e senza scambio di contanti”, spiega Umberto Zola, Country Growth Lead Italia di SumUp. “Senza dubbio il settore sta pagando le ripercussioni economiche dovute alla crisi associata al Covid-19, che da marzo ha azzerato totalmente i flussi turistici proprio nel periodo di apertura della stagione. Analizzando il valore del transato, da marzo 2020 ad oggi si registra un fatturato pari al -45% rispetto a quello del 2019 nello stesso periodo”.