Palermo, 25 gen. (Adnkronos) - I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Altavilla Milicia (Palermo) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di due palermitani T. s. e D. P. g., rispettivamente di 37 e 27 anni, ritenuti responsabili del reato di furto in abitazione in concorso. Il provvedimento è stato emesso a "seguito di un’attenta attività di indagine condotta dal predetto reparto a seguito di una denuncia di furto presentata da un cittadino di Altavilla Milicia, il quale, dopo aver fatto rientro all’interno della propria abitazione, aveva constatato l’ammanco di alcuni attrezzi da lavoro e suppellettili per un valore stimato di circa 2.000 euro".
Le successive indagini, condotte anche mediante una scrupolosa analisi delle immagini riprese dal sistema di videosorveglianza a circuito chiuso, di cui era dotata l’abitazione, hanno consentito di identificare i due soggetti autori del reato, i quali venivano ripresi nelle varie fasi di commissione del furto.
A seguito della notifica del provvedimento, i due sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, con applicazione del braccialetto elettronico.