Roma, 15 apr. (Adnkronos) - Ieri pomeriggio il segretario Enrico Letta ha visto i sindaci Pd. Una riunione dedicata soprattutto al Pnrr e nella quale, riferiscono alcuni partecipanti, Letta ha raccolto le proposte dei sindaci e "dovrebbe presentarle a Draghi nell'incontro di domani". Un cenno anche alle questione amministrative e in particolare alle primarie, punto sul quale alcuni sindaci hanno chiesto un chiarimento al segretario che nei giorni scorsi aveva indicato nei gazebo la "via maestra" per la selezione della candidature.
A quanto viene riferito, Letta avrebbe spiegato che le primarie sono uno "strumento flessibile", vanno usate dove servono e non sarebbe pensabile una scelta nazionale sulle primarie in tutte le città in cui si va al voto ma vanno valutate in base alle specifiche situazioni locali. Le proposte dei sindaci Pd sono state raccolte in un documento consegnato a Letta e sono articolate in 6 punti.
Il primo riguarda proprio il Pnrr e i sindaci dem chiedono al governo che le risorse "vengano assegnate direttamente ai Comuni italiani su progetti strategici, coerenti con le linee guida definite dall’esecutivo (investimenti green, sfida digitale, pari opportunità, ecc.), da cantierare entro la fine dell’anno. I comuni, nonostante le difficoltà, sono il soggetto istituzionale che può spendere -sottolineano i sindaci Pd- meglio e prima".