Pnrr: ok Cdm a dlgs su sistema vigilanza mercato

Roma, 5 ott. (Adnkronos) - Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Mario Draghi e del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, ha approvato un decreto legislativo di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2019/1020 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 giugno 2019, e semplificazione e riordino del relativo sistema di vigilanza del mercato. Il decreto si inserisce nell’ambito della Milestone M1C2-6 del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), relativa all’entrata in vigore della legge annuale sulla concorrenza, spiega in una nota Palazzo Chigi.Il testo individua nel Ministero dello sviluppo economico l’ufficio unico di collegamento per l’Italia al quale sono rimesse le funzioni di rappresentanza della posizione delle autorità nazionali di vigilanza e di quelle incaricate del controllo dei prodotti che entrano nel mercato dell’Unione europea e che provvede a comunicare le strategie nazionali di vigilanza. Inoltre, individua i soggetti incaricati della vigilanza su tutti i gruppi di prodotti oggetto della normativa armonizzata stabilendo il coordinamento operativo presso l’ufficio unico di collegamento.Infine, si prevede che le autorità di vigilanza implementino procedure digitalizzate di controllo e di vigilanza sui prodotti e di raccolta ed elaborazione dei relativi dati e utilizzino, ove possibile, sistemi di intelligenza artificiale per il tracciamento di prodotti pericolosi e illeciti e per l’analisi dei rischi.

Roma, 5 ott. (Adnkronos) - Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Mario Draghi e del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, ha approvato un decreto legislativo di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2019/1020 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 giugno 2019, e semplificazione e riordino del relativo sistema di vigilanza del mercato. Il decreto si inserisce nell’ambito della Milestone M1C2-6 del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), relativa all’entrata in vigore della legge annuale sulla concorrenza, spiega in una nota Palazzo Chigi.Il testo individua nel Ministero dello sviluppo economico l’ufficio unico di collegamento per l’Italia al quale sono rimesse le funzioni di rappresentanza della posizione delle autorità nazionali di vigilanza e di quelle incaricate del controllo dei prodotti che entrano nel mercato dell’Unione europea e che provvede a comunicare le strategie nazionali di vigilanza. Inoltre, individua i soggetti incaricati della vigilanza su tutti i gruppi di prodotti oggetto della normativa armonizzata stabilendo il coordinamento operativo presso l’ufficio unico di collegamento.Infine, si prevede che le autorità di vigilanza implementino procedure digitalizzate di controllo e di vigilanza sui prodotti e di raccolta ed elaborazione dei relativi dati e utilizzino, ove possibile, sistemi di intelligenza artificiale per il tracciamento di prodotti pericolosi e illeciti e per l’analisi dei rischi.