Roma, 22 giu. (Adnkronos) - Le polemiche sulle primarie a Roma e l'affluenza ai gazebo di domenica arrivano nella chat dei senatori Pd. Protagonisti il senatore e segretario dem del Lazio, Bruno Astorre, e Tommaso Cerno. "Questo senatore che non mi ha mai chiamato, oggi mi ha minacciato pubblicamente sulla chat dei senatori", dice Cerno spiegando che sarebbe stato 'ripreso' da Astorre per alcune sue dichiarazioni in merito alle primarie romane.
Cerno ieri aveva infatti auspicato che quelle di Roma fossero vere primarie, a proposito delle contestazioni avanzate da Ignazio Marino. "Astorre mi ha scritto: 'questo potrebbe farci male'... Nel Pd non si viene mai interpellati su nulla, nemmeno sul ddl Zan sono mai stato consultato ma appena si esprime liberamente il proprio pensiero, allora non va bene e viene utilizzata la chat dei senatori per dirmi cosa devo pensare"
"A questo punto -conclude Cerno- vista la reazione di Astorre mi viene da pensare che allora abbia davvero ragione Marino ad esprimere dubbi sulle primarie. C'è qualcosa da nascondere?".