Roma, 22 set. (Adnkronos) - A quanto apprende l'Adnkronos, il premier Giuseppe Conte oggi, nel corso dell'audizione al Copasir, si sarebbe dimostrato aperturista sulla possibilità di 'ritocchi' alla norma sul rinnovo dei vertici dell'Intelligence che aveva indispettito l'opposizione ma anche le file del M5S, tanto da rendere necessario il ricorso alla fiducia per il dl emergenza. Fonti presenti all'audizione, spiegano all'Adnkronos che il presidente del Consiglio si sarebbe dimostrato disponibile a modifiche nel merito se la norma dovesse mostrare delle criticità.
I tempi per modificare la misura sui vertici dell'Intelligence già nel passaggio al Senato del dl emergenza non ci sarebbero, essendo la tabella di marcia serratissima. L'idea dunque del Comitato, emersa nel corso dell'ufficio di presidenza, sarebbe quella di attuare modifiche mediante emendamenti da presentare in un successivo decreto.