Sanità: in Italia salgono a 551 i casi di West Nile e a 31 i morti

+14 contagiati e +3 decessi rispetto alla scorsa settimana

Roma, 6 set. (Adnkronos Salute) - Cresce ancora in Italia il numero di casi umani di infezione da virus West Nile nell'ultima settimana. Secondo il nuovo bollettino settimanale dell'Istituto superiore di sanità, diffuso oggi, da inizio giugno 2022 sono 551 in totale i casi confermati (erano 537 nell'ultimo report), con 31 morti (erano 28 la settimana scorsa): 5 in Piemonte, 5 in Lombardia, 16 in Veneto, 1 in Friuli Venezia Giulia, 3 in Emilia Romagna e 1 in Sardegna.Fra i casi registrati quest'anno nel Paese - dettaglia l'Iss - 278 si sono manifestati nella forma neuro-invasiva (38 in Piemonte, 24 in Lombardia, 133 in Veneto, 5 in Friuli Venezia Giulia, 67 in Emilia Romagna, 3 in Toscana, 1 in Sicilia, 7 in Sardegna); sono 83 i casi identificati in donatori di sangue (13 in Piemonte, 23 in Lombardia, 26 in Veneto, 18 in Emilia Romagna), 179 i casi di febbre (4 in Piemonte, 10 in Lombardia, 150 in Veneto, 12 in Friuli Venezia Giulia, 2 in Emilia Romagna e 1 caso importato dalla Spagna), 10 casi sintomatici (1 in Lombardia, 8 in Veneto, 1 in Friuli Venezia Giulia) e 1 caso asintomatico (in Veneto). Nello stesso periodo sono stati segnalati in Italia anche 5 casi di Usutu virus, stabili: 3 in Friuli Venezia Giulia e 1 in Piemonte, asintomatici in donatori di sangue, e 1 in Emilia Romagna con febbre confermata.