Alert di portafoglio: settimana interlocutoria

Ancora una settimana interlocutoria a Piazza Affari caratterizzata da grande incertezza da parte dell'esordiente FTSE Mib che ha poi limato i guadagni proprio nell'ultima seduta dopo aver dato l'impressione di poter cercare un allungo.

Per provare gratuitamente il servizio per una settimana in email e sms entra in MyTREND e registrati. Il servizio clienti risponde anche al Numero Verde 800.911.799. SITUAZIONE PORTAFOGLIO FTSE MIB: Ancora una settimana interlocutoria a Piazza Affari caratterizzata da grande incertezza da parte dell'esordiente FTSE Mib che ha poi limato i guadagni proprio nell'ultima seduta dopo aver dato l'impressione di poter cercare un allungo. Il portafoglio ha visto l'ingresso di Campari nella giornata di lunedi' dopo che il titolo aveva dato l'impressione di poter proseguire il cammino rialzista intrapreso a marzo. La settimana si e' poi chiusa a ridosso dei supporti di area 5,50 circostanza che lascia ancora qualche dubbio sulle possibilta' di crescita nel breve da parte del titolo. Campari resta comunque l'unico componente del portafoglio dal momento che sono state liquidate in guadagno le posizioni sia su Atlantia che su Parmalat. Il nervosismo mostrato dall'indice potrebbe infatti sfociare in una correzione piu' ampia di tutto il rialzo degli ultimi mesi ed in tale ottica abbiamo preferito cautelarci monetizzando i guadagni fin qua ottenuti. Tra gli altri titoli seguiremo con attenzione Eni, Saipem, Mediolanum, Stm, Tenaris e Unicredit.L'INDICE FTSE MIB: Ancora una settimana interlocutoria a Piazza Affari caratterizzata da grande incertezza da parte dell'esordiente FTSE Mib che ha poi limato i guadagni proprio nell'ultima seduta dopo aver dato l'impressione di poter cercare un allungo. Il portafoglio ha visto l'ingresso di Campari nella giornata di lunedi' dopo che il titolo aveva dato l'impressione di poter proseguire il cammino rialzista intrapreso a marzo. La settimana si e' poi chiusa a ridosso dei supporti di area 5,50 circostanza che lascia ancora qualche dubbio sulle possibilta' di crescita nel breve da parte del titolo. Campari resta comunque l'unico componente del portafoglio dal momento che sono state liquidate in guadagno le posizioni sia su Atlantia che su Parmalat. Il nervosismo mostrato dall'indice potrebbe infatti sfociare in una correzione piu' ampia di tutto il rialzo degli ultimi mesi ed in tale ottica abbiamo preferito cautelarci monetizzando i guadagni fin qua ottenuti. Tra gli altri titoli seguiremo con attenzione Eni, Saipem, Mediolanum, Stm, Tenaris e Unicredit.