Ancora un'ultima seduta di settimana, per lo meno difficile  per i mercati, alle prese con vecchi e nuovi minimi.

Gli Usa dopo essere andato a toccare i mnimi sopratutto con il future Dow sopra i 23500, in ogni caso superiori ai precedenti, hanno influenzato anche i mercati europei.

Il nostro  future Marzo è andato anche sotto i 21800 ma quello più indicativo, il Giugno, addirittura a 21200, dando dei segnali inequivocabili di debolezza a medio termine.

A nulla serve la tenuta dei 22000 del nostro indice, anche se si dovranno vedere i mercati asiatici alla ripresa di lunedì dopo il crollo di oltre il 4% di venerdì  ed il Giappone con un - 2,3%.

Mercati più che mai comunicanti ed influenzati dai tassi e dal rendimento dei decennali usa più che dal duo dollaro e petrolio.

Ma prima bisogna tenere d'occhio Pil ed Inflazione. Ed in modo, molto rapido: per anticipare anche se di pochissimo il trend dei mercati. E le loro ampie escursioni, anche Intraday.

Basti pensare, solo prendendolo come esempio, l'escursione di 1000 punti intraday del Dow, da 23700 a 24700 lo scorso venerdì.

Così pure lo SP500VIX  in range 30/50, e rimasto in  area molto problematica, sopra 30.

Limitandoci al nostro mercato terremo d'occhio alcuni titoli, come ELEN, da raccogliere ora e di nuovo, in area 24/24500, vecchio supporto e base del vecchio range. 24/28 Tamburi ritornato in area supportale 5,55/5,65, interessante da accumulare per il medio lungo termine.

Brembo ancora sopra i 12,20 da accumulare a piccole quantità.

Campari in area 6 circa, buona base per inizio accumulo. Protetto anche questo titolo con vendita opzioni call e put. Fineco, riaccumulo su area 9/9,2, come sopra protetto. Eni acquistare a scaletta a scendere dai supporti  di 13/13,20. Autogrill sui 10,50 accumulare. Tutto il resto dei titoli ed assett già comunicato ai nostri abbonati ai servizi consulenziali e lettera operativa, da mantenere, inutile dirlo, sempre protetto da opzioni.e con la nostra assistenza.