L'indice FtseMIB ha violato ieri l'ex "livello di sicurezza" che avevamo fissato a 23770, interrompendo un segnale long che perdurava dal 09/04. Non ci sono a nostro avviso ripercussioni sulla tenuta della tendenza rialzista di fondo, ma adesso è lecito attendersi il completamento della correzione in atto dai massimi del 07/05 mediante un nuovo affondo ribassista in accelerazione, con ripercussioni nel breve periodo (=prossime 3-5 giornate) fino a 23410/490 e probabilmente anche 23000/23100. Solo a contatto con questi ultimi livelli (almeno il più vicino) potremo valutare un nuovo ingresso long di tendenza sull'indice, comunque previa aggiornamenti. Ricordo peraltro che lunedì prossimo è previsto lo stacco delle cedole (circa 350 pts-indice) su buona parte dei titoli più capitalizzati, per cui realisticamente torneremo ad operare di tendenza solo da lunedì in poi, salvo novità tecniche di rilievo.