Soltanto un pronto recupero di almeno 1.83 euro può scongiurare effetti più gravi della spinta ribassista, sebbene per invertire il trend sia necessario superare 2.23 almeno.

Strategie operative su Banco BPM 

Per le posizioni long: nell'eventualità di posizioni in portafoglio, attendere il consolidamento di due importanti livelli inferiori, come 1.80 e 1.74, in corrispondenza dei quali è possibile provare ad incrementare le posizioni nel tentativo di accorciare il prezzo medio e il tempo necessari ad evitare rendimenti negativi. 

Per nuove posizioni cumulare più ingressi lungo la discesa ai supporti a sopra citati, inserendo uno stop loss a 1.62 ed un target oltre 2.03 euro.

Per le posizioni short: con l'elevato grado di volatilità risulta conveniente in termini di rendimento potenziale attuare una strategia ribassista in opzioni. 

Acquistare quindi opzioni Put, strike 1.90 euro, scadenza 19 luglio 2019, con il duplice vantaggio di rendimenti amplificati dalla volatilità in aumento e dalla possibilità di costruire strategie supplementari con le Call. 

Grafico Banco BPM di TradingView