Il FtseMib disegna una Long Black che rimangia buona parte del rialzo di Mercoledì. L’indice riprende la via del rialzo (dopo 2 settimane negative consecutive) ma rimane “imbrigliato nella laleralità”. Da 25 sedute il Ftse Mib galleggia n 2.000 punti con i prezzi che si muovono  fra 16.300 e 18.300 punti.

L’indice italiano chiude (per la prima volta nel 2020) un mese in positivo: +3.75%. Il bilancio del primo quadrimestre dell’ anno è comunque in profondo rosso: -24.74%.

Solo 3 titoli dei 40 del  FtseMib da inizio anno sono in positivo: Diasorin +34,58% Nexi +11,67% Recordati +5,59%. I titoli che hanno sofferto di più sono:

  • Bper Banca: -49,77%
  • Saipem:-46,26%
  • Mediobanca: -46,12%
  • Unicredit: -46,01%
  • Banco Bpm: -45,09%.

L’andamento dei mercati nelle prossime settimane sarà legato all’evoluzione dell’epidemia a seguito della riapertura delle attività. Molto dipenderà da come si muoverà la curva dei contagi a seguito della riprese di una parziale socialità!Operativamente dopo aver liquidato la posizione su UNICREDIT (in questo articolo viene illustrata la Ratio del trade) deteniamo il 100% della liquidità in quanto riteniamo che, mai come in questa fase, “CASH IS KING”.

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo.

ITALGAS fornisce un interessante segnale rialzista superando di slancio la resistenza psicologica dei 5€. Possibile un ulteriore allungo verso la chiusra del gap a 5.52€.

Ci attendiamo grande volatilità su FERRARI in attesa delle presentazione degli analisti di Lunedì. La fuoriuscita dei prezzi dal triangolo in cui è inserito da mesi, innescherà una violenta accelerazione dei prezzi.

Teniamo nel mirino anche CAMPARI attesa martedì alla prova dei risultati. Il titolo disegna un interessante cup with handle: il completamento del pattern (con il superamento di 7.2€) fornirà un rilevante segnale rialzista.

UBI è il titolo bancario che mostra maggior forza relativa: i prezzi testano il bordo superiore del rettangolo che li ingabbia da 46 sedute fra area 2.15€ e 2.65€. La fuoriuscita dei prezzi da questo box, potrebbe innescare un violento movimento direzionale.

INWIT mostra timidi segnali di reazione dopo il recente sello off. Il superamento di area 9.7€ potrebbe innescare un repentino rimbalzo.