Il FtseMib disegna una white spinning top che prosegue il recupero partito dai minimi di martedì a 22.581 punti! La trendline rialzista scaturente dai minimi del 14 agosto (ribattezzati il bottom del Papete) ha svolto egregiamente il proprio lavoro opponendosi alla discesa dei prezzi.

L’impostazione grafica di medio termine rimane quindi rialzista con l’indice delle Blue Chips che si avvia a chiudere l’anno con un lusinghiero +26.52%. La crescente volatilità (dovuta soprattutto ai Tweet di Trumpo) ha favorito le operazioni Intraday  non a caso l’80% delle operazioni giornaliere si sono chiuse in profitto come illustrato nell’articolo.

Siamo sostanzialmente agli sgoccioli dell’anno borsistico considerando che mancano solo 13 sedute al termine del 2019 in quanto borsa italiana rimarrà chiusa: martedì 24 dicembre (Vigilia di Natale) mercoledì 25 dicembre (Natale); giovedì 26 dicembre (Santo Stefano); martedì 31 dicembre (San Silvestro).

In sostanza oltre alle prossime 2 settimane, la borsa sarà aperta per due lunedì (23 e 30) e un venerdì (27) che saranno tipicamente sedute “festive” caratterizzate da scarsi volumi e volatilità!A Gennaio invece borsa italiana rimarrà chiusa solo mercoledì 1°,  mentre  giovedì 2, venerdì 3 e lunedì 6 gennaio rimarrà chiuso il mercato After Hour.