Il FtseMib disegna una white spinning top che consolida sotto la resistenza in area 21.700 nella settimana che consacra Macron come nuovo presidente francese. L’indice italiano chiude la terza settimana positiva consecutiva riportandosi su livelli che non vedeva da Dicembre 2015 e apprezzandosi del 12.17% da inizio anno (superando il Dax tedesco che è all’11.23%). L’impostazione grafica rimane quindi solidamente rialzista, ma l’impressione è che dopo il “rally Macron” (che ha spinto al rialzo in maniera incondizionata quasi tutti i titoli) assisteremo a una fase più selettiva nella quale proseguiranno la salita solo i titoli che hanno effettivamente valore. In questa settimana ci attendiamo dei riposizionamenti tecnici in vista dello stacco dei dividendi che interesserà Lunedì 22 Maggio molti titoli italiani fra cui 21 del Ftse Mib 40. Ricordiamo che nel nostro Paese i proventi che derivano da dividendi dei titoli azionari generano “redditi di capitale” che non possono essere eventualmente compensati con Minusvalenze pregresse, che invece possono essere recuperate da redditi “diversi” ovvero i capital gain che si ottengono vendendo una azione a un prezzo più alto di quello di acquisto.

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo.

Ci attendiamo una seduta volatile per A2A in attesa dell’assemblea che presenterà i risultati di periodo.  I prezzi consolidano in prossimità della resistenza chiave in area 1.5€: una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista.