Commento operativo valido per la settimana dall'8 al 12 giugno

Altra settimana in trading range per il bund che apre appena sopra i minimi dell’ottava ma scende quasi immediatamente. Di M.Benzoni

Altra settimana in trading range per il bund che apre appena sopra i minimi dell’ottava ma scende quasi immediatamente e, dopo un recupero intraday a ridosso dei massimi nella parte finale della settimana, scende nuovamente sui minimi creando una outside bar rispetto alla scorsa settimana ma un’altra inside invece se confrontata con il range di due settimane fa, a dimostrazione che gli operatori, almeno fino a venerdì scorso e negli ultimi quindici giorni, permangono abbastanza dubbiosi sul da farsi. I minimi hanno continuato a muoversi sul nuovo supporto appena sopra area 120 per quasi tutta la settimana fino al break realizzato proprio nell’ultima parte della seduta di venerdì, mentre i massimi settimanali da quattro barre a questa parte continuano ad essere consecutivamente inferiori; si è quindi realizzata una buona compressione delle quotazioni dalla quale il derivato ne è uscito in questa fase finale e, in caso di conferma sotto i minimi nella prossima settimana, potrebbe prenderne lo spunto necessario per un nuovo movimento direzionale. Per la prossima settimana la situazione, nei diversi aspetti dell’analisi, risulta così strutturata:- aspetto dinamico: la situazione generale vede ancora il bund incanalato in una generica conformazione a struttura ribassista classica, dopo le rotture verificatesi sotto 124 prima e 122,5 successivamente. Al raggiungimento precedente del primo dei target auspicabili in area 120/120,5 si è aggiunto quello della settimana appena passata a 118/118,5 circa. La struttura di fondo del mercato resta dunque quella ribassista, per target futuri di medio periodo inferiori verso area 116/116,2, almeno fino a che non si potranno identificare nuovi segnali di rotture rialziste o fino a che i target principali di medio periodo non saranno toccati ; in questi giorni il mercato si sta appoggiando sulle medie mobili di medio periodo (118,5 e 117,5 circa) e ciò potrebbe anche favorire qualche tentativo di rimbalzo o di recupero parziale nell’immediato. Prime resistenze tra 120,8 e 121,75 circa.