Dopo un ottimo spunto fin sopra i 17.600 di FtseMib, già indicato come target estivo, il nostro listino ha poi ripiegato fino ai 16.500 punti, in una fisiologica correzione tecnica.
Pesano ovviamente problemi legati alla tenuta del governo e i timori di un conflitto in Siria, tuttavia Piazza Affari sta cominciando ad apprezzare qualche timido segnale di risveglio della nostra economia e i mercati, si sa, giocano d’anticipo di almeno 6 mesi.
Tecnicamente il nostro indice è pronto alla ripartenza con target a 17.300 e 18.000, tuttavia i problemi sopra citati potrebbero allungare in tempi della ripresa e al limite formare una nuova gamba ribassista in direzione dei 16.250 punti.

Si rimane comunque moderatamente positivi e, dopo qualche presa di profitto durante le scorse settimane, sfruttare queste giornate di correzione per rientrare in acquisto, potrebbe rivelarsi la mossa vincente per il mese di settembre.