Nasdaq in recupero, dopo due sedute negative consecutive: un evento che mancava da quasi dieci settimane, e che sul Composite in cinquant'anni è stato registrato in tutto una decina di volte: con effetti ben precisi in ottica di medio-lungo periodo.

La stagionalità si fa sentire soprattutto a Piazza Affari, dove gli indici fanno registrare il quarto saldo giornaliero negativo di fila: non succedeva da marzo. Va molto meglio a Wall Street, con lo S&P500 che inizia ad oscillare fisiologicamente attorno al massimo di giugno: un comportamento che incoraggia le prese di beneficio da parte degli ultimi arrivati, liberando il mercato dalle zavorre.

Ancora una volta protagonista la tecnologia, con il Nasdaq che consegue un consistente guadagno; quasi quanto il balzo messo a segno dall’indice dei semiconduttori. Il SOX ha sovraperformato Times Square per la quarta volta nelle ultime 5 sedute, raggiungendo un nuovo massimo storico. Circostanza piuttosto insolita, in prossimità come siamo di una nuova riunione del FOMC: chiamato ad esprimersi circa l’estensione della politica monetaria ultra-accomodante inaugurata a marzo. Nel Rapporto Giornaliero di oggi ci soffermiamo sugli effetti di medio periodo di questo setup.

Nel rapporto di ieri invece si accennava al venir meno di una sequenza storica, sempre a Times Square: dove il Composite venerdì sera ha registrato una seconda flessione consecutiva. Sembra un evento di poco conto, che però mancava da ben 49 sedute: quasi dieci settimane. A dirla tutta, il record precedente, con 48 sedute di “siccità ribassista” risaliva al lontano 1978.

Come promesso ieri, in area riservata del sito abbiamo reso disponibile un tracciato previsionale basato su tutte le circostanze storiche precedenti: nove casi in tutto di sequenza di almeno 35 sedute (7 settimane) prive di una sequenza di due sedute negative di fila. La proiezione è degna di nota perché, pur confermando la probabilità di stagnazione nel breve periodo; ribadisce le prospettive per i prossimi mesi già segnalate dai modelli previsionali: finora esemplari nell'anticipare gli eventi.