E' stata la peggiore seduta degli ultimi 2 mesi per Piazza Affari che ha pagato la bocciatura arrivata sia dal FMI che dalla Commissione Europea per quanto riguarda la crescita economica, con uno SPREAD tornato oltre l'area dei 280 pb che spinge i rendimenti decennali a rivedere la soglia del 3%. 

In questo contesto sono tornati nuovamente i timori riguardanti i colloqui tra USA e CINA in tema di "dazi" dove rimane ancora notevole il divario tra i due Paesi.

Tornando a Piazza Affari fa scalpore oggi il vero e proprio sell-off che ha colpito il titolo FCA nel giorno della presentazione dei suoi conti; se il 2018 è risultato sopra le attese degli analisi, in particolar modo il 4° trimestre evento questo che porterà dopo 10 anni a distruibuire un dividendo, a preoccupare gli investitori è stata la view riguardante il 2019 rivista al ribasso rispetto alle stime che erano state comunicate al mercato nel piano industriale di Giugno.

Tutto questo ha scatenato delle forti vendite sul titolo (-12%) con volumi pari 4 volte la media giornaliera degli ultimi 30 giorni e prezzi tornati su degli importanti supporti situati in area 13.4 euro

Vuoi abbonarti al nostro PORTAFOGLIO BLUE CHIP ed essere seguito per tutta la giornata borsistica? clicca qui

ANALISI E TARGET DEL TITOLO FCA

Come scrivevamo appena sopra il sell-off odierna ha spinto il titolo in area 13.40 euro (che rappresentano degli ex supporti toccati nella seconda parte del 2018) livelli questi che non dovranno essere persi nella seduta di domani per evitare una prosecuzione della debolezza che a quel punto spingerebbe le quotazioni in direzione dei minimi del 2 Gennaio 2019 situati vicino alla soglia dei 12 euro.