Il mercato azionario tedesco sembra essere impostato al rialzo nel breve termine. Il Future Dax, infatti, è sostenuto da una trendline di medio termine tracciabile a partire dai minimi di metà giugno e sta accompagnando le quotazioni verso la soglia psicologica dei 13.000 punti. Tale andamento è stato comunque piuttosto lento e ha visto il mercato prima tentennare nel rompere la resistenza a quota 12.500 e successivamente difficoltà anche nell’affrontare il livello 12.800 (area di forte resistenza). Inoltre, il percorso è stato lastricato da falsi segnali ribassisti che lasciavano presagire un’immediata inversione di tendenza. Il buon andamento della Borsa americana, infine, dovrebbe favorire il raggiungimento dei target previsti.

Sulla Borsa di Francoforte, comunque, comincia a regnare l’ottimismo. I prezzi forniscono indicazioni ribassiste posizionandosi al di sotto del solo indicatore Supertrend, mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono diventati positivi da poco. Anche l’indicatore Macd ha già incrociato il proprio Signal. Si rileva come l’indicatore RSI si trovi nella sua area di “neutralità”, nell’intorno del livello 62.

I segnali di oggi sul Future Dax

Dal punto di vista operativo, l’ingresso in posizioni long è consigliabile solo al superamento del livello 12.936 con target nell’intorno dei 13.108 punti, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 12.505 con obiettivo molto vicino al livello 12.369.