Rimbalzo insperato quello visto in chiusura di settimana sul Dax future che si aggrappa al supporto lungo i 11.960 punti, evitando così per un soffio l'inversione del trend di breve termine, che in realtà mantiene ancora concrete le prospettive di nuovi ribassi. 

Data la struttura di prezzo attuale la perdita della tendenza rialzista avverrebbe soltanto con la violazione del forte avamposto a 11.860, con maggiori prospettive di chiudere l'ampio gap up oltre 11.570 punti.

Infatti è ancora prematuro parlare di svolta ribassista nonostante l'escursione percorsa dai prezzi nell'ottava appena trascorsa, dal massimo a 11.470 al test di quota 12.000 punti, tutta a senso unico.

I valori assunti dall'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero, rimangono positivi malgrado l'evidente la china discendente assunta. 

Va sottolineato come l'oscillatore individua magistralmente una netta divergenza ribassista dei prezzi, proprio in corrispondenza dei massimi relativi del precedente venerdì, a cui corrisponde un picco più basso della linea.

Certamente l'estensione della black marubozu disegnata martedì scorso esplica effetti potenti, che condizionera' ancora l'andamento dei prezzi nei prossimi giorni, con la resistenza di 12.230 punti in grado di reggere ad una eventuale ripresa degli acquisti.