Il mercato azionario europeo sembra essere impostato al ribasso nel breve periodo. Per il Future EuroStoxx 50, infatti, è decisamente tornato il momento del pessimismo visto che nel corso di un’unica seduta (mercoledì 2 ottobre) sono stati violati al ribasso l’indicatore Supertrend, la media mobile a 25 daily, nonché l’indicatore Parabolic Sar, rompendo il supporto dei 3.500 punti ed appoggiandosi a quello inferiore in area 3.400. Il crollo è stato causato dalla decisione dei cinque principali istituti di ricerca tedeschi di rivedere al ribasso le stime economiche per la Germania, che hanno confermato come l’industria del paese sia in fase di recessione. In un contesto più internazionale, poi, non stanno aiutando neppure le tensioni geopolitiche riguardanti i negoziati per la Brexit, la ripresa delle proteste a Hong Kong e il riaccendersi dello scontro sui dazi doganali.

Che lo scenario sia diventato negativo, comunque, lo dimostra anche l’impostazione tecnica del mercato. I prezzi, infatti, sono da considerarsi ribassisti sia in base all’indicatore Supertrend che alla media mobile a 25, così come l’indicatore Parabolic Sar è diventato decrescente da poco. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Da segnalare, infine, come l’indicatore RSI stazioni nella sua area di “neutralità”, nell’intorno del valore 37.

I segnali di oggi sul Future EuroStoxx 50

Dal punto di vista operativo, l’ingresso in posizioni long è consigliabile solo al superamento del livello 3.495 con un target nell’intorno dei 3.541 punti, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 3.391 con obiettivo sotto al livello 3.365.