Il Ftse Mib  ha chiuso la seduta a 19.091 punti, registrando un -0,71%. Il bilancio settimanale è pari a un -4,9%. Luglio si conclude con un -1,46%.

Le vendite concentrate nell'ultima settimana del mese e la chiusura nei pressi dei minimi ne anticipa ulteriori nel corso del prossimo.

L'ipotesi di lavoro sul quale si sta lavorando è la forchetta ribassista ABC.

Come detto qualche settimana fa, il minimo di marzo caduto all'interno dell'area intorno alla parallela inferiore rafforza l'attendibilità di tale lettura grafica che, comunque, valuteremo col tempo.

Così fosse, la tendenza, al di là del rimbalzo degli ultimi mesi, resta ribassista.

Lettura simile per l'Eurostoxx 50 ...

... e per il DAX:

Il rialzo del DAX fino alla parallela superiore dimostra una maggior forza dell'indice tedesco rispetto a quello italiano e a quello Europeo.

Al tempo stesso le vendite proprio nei pressi della parallela superiore innalzano l'attendibilità di tale forchetta.

Dopo i minimi di marzo dei diversi listini azionari, l'idea personale era e continua a essere quella di un rimbalzo all'interno di un trend ribassista.

Troppo presto per ufficializzare sin d'ora la nuova ondata ribassista, ma rispetto alla scorsa settimana, a livello grafico, sul cruscotto lampeggia qualche spia rossa in più.