Il Ftse Mib ha chiuso la seduta a 23.588 punti, registrando un +0,46%. Il bilancio settimanale è pari ad un +0,23%.

La scorsa settimana:

Il settore bancario ha raggiunto l’area di resistenza statica rappresentata dai massimi di Aprile, che converge col ritracciamento del 38,2% del vettore A-B. In buona sostanza, il settore bancario si può considerare all’estremo superiore del range laterale 7.350-9.500. L’eventuale superamento convinto di area 9.500 favorirebbe ulteriori allunghi per il Ftse Mib, che in caso contrario indietreggerebbe.

La settimana appena trascorsa (+0,14%) non varia la situazione.

Ora passiamo al Ftse Mib:

Alla ricerca di una lettura grafica che possa farci da guida ho rispolverato l'uso delle forchette.

La forchetta A-B-C sta dimostrando di ben governare la fase rialzista degli ultimi mesi: finora i prezzi hanno riconosciuto la mediana come un buon target e la parallela come un valido supporto.

Pertanto, sarà bene considerarla tra i riferimenti grafici.Per effetto degli ultimi rialzi il listino si è riportato in area mediana, anche se ciò non esclude necessariamente la possibilità di ulteriori allunghi.

La forchetta piuttosto inclinata indica un trend rialzista veloce ma al tempo stesso sempre più tirato.

Al momento, comunque, nessun segnale concreto di inversione ribassista.