Il trend di breve/medio periodo del Ftse Mib, che è instradato in un canale ascendente (Figura 1), confligge con quello di lungo periodo che è invece “inscatolato” tra 24.000 e 15.000 punti (Figura 2).

Figura 1. Future FtseMib – grafico settimanale

Figura 2. Future FtseMib – grafico giornaliero

Chi vincerà? Riuscirà il trend di breve/medio a superare i 24.000 punti di resistenza? Ma soprattutto, arriverà a tali livelli? Recentemente sento molte persone che aspettano i prezzi a tale soglia per fare qualcosa. Ma siamo sicuri che ci arriverà? Non è troppo semplicistico? Di solito quando la massa delle persone giunge alla stessa conclusione, a portata di mano, questa non avviene. Di certo i livelli attuali sono già ora in una fase di resistenza quindi potrebbero tornare indietro già da qui.

In tutto questo come si comportano i singoli titoli italiani?

Non c’è un andamento generalizzato. Alcuni sono sui massimi, alcuni semplicemente in rimbalzo, altri in trend negativo o sui supporti.

E’ quest’ ultimo il caso di Danieli. Il suo trend è senz’ altro negativo, anche se, ultimamente i suoi prezzi hanno superato la trend line che ne limitava il trend di lungo periodo (Figura 3).

Figura 3. Danieli – grafico settimanale