Seduta in lieve calo per il Ftsemib future che assesta un massimo poco rilevante nella fase "annacquata" dell'apertura, ripiegando nel corso della mattinata verso i supporti a  19.900 prima e a 19.805 nella seconda sessione.

L'evoluzione del trend rialzista rimane positiva almeno fino a quando non verrà violata quota 19.700, fulcro del recente allungo verso i 20.000 punti.

I dati economici provenienti dalla Germania sono contrastanti e delineano un quadro non più così scontato verso la recessione, il che potrebbe tradursi in una continuazione della fase rialzista in atto.

Il pattern candlestick disegnato sul grafico giornaliero, denominato harami, ha una debole valenza negativa in quanto indica la necessità di testare i livelli conquistati prima di oltrepassare le resistenze più ambite, quali ad esempio 20.240 e 20.380 punti.

L'analisi del indicatore di trend cci sul grafico orario fa emergere invece un pericoloso indebolimento della pressione acquirente, assumendo un tratto discendente e valori negativi: possibile la chiusura del gap up  a ridosso dei 19.600 punti.

In aggiunta e in spesso in contrapposizione è possibile aggiungere anche le indicazioni del cci fornite sul grafico giornaliero, che in questa fase oltrepassa "quota 100" determinando l'inizio dell'ipercomprato, il cui significato evidenzia la presenza di una stabile corrente di acquisti a cui, per il momento, non si contrappone alcun rilevante flusso di vendite.