Occorre prestare particolare attenzione alla fase storica vissuta dal gruppo FCA in primis e da tutto il settore automobilistico più in generale.

La sfida tecnologica e la competizione su scala globale hanno ormai assunto dimensioni tali da prospettare per il prossimo futuro nuove alleanze.

Il fatto stesso che all'indomani dell'annuncio di quella che poi non è diventata la fusione del secolo con Renault, con un balzo dell'8 per cento lo scorso 29 maggio, dimostra tutto il potenziale di rivalutazione latente del titolo.

Meglio possedere FCA in portafoglio in ottica di investimento a medio termine, sfruttando le "finestre di sconto" che dovessero aprirsi lungo i test dei supporti a 11.70, 11.20 e 10.80, con un upside in caso di fusioni di almeno il 25% nei prossimi 6 mesi.

Perché acquistare azioni FCA

Le configurazioni candlestick indicano sul grafico giornaliero la solidità del supporto a 11.75€, anche se per stabilizzare la ripresa dai minimi di 11.25€, occorrerà attendere la violazione la trendline di medio termine passante per 12.70€.

L'indicatore di trend cci ha retto alla pressione ribassista, difendendo con un leggero recupero in chiusura i valori positivi, confermando dunque che la fase di recupero dai minimi relativi non è terminata. 

Rischi sulle posizioni di FCA

Accumulando posizioni rialziste in portafoglio ai prezzi correnti o ai livelli più bassi indicati in precedenza, lo stop loss non può che essere di tipo temporale, ovvero conferendo all'investimento un ottica di medio termine.