Giornata positiva per il Ftsemib future che chiude in corrispondenza dei massimi di venerdì scorso, a 23840, colmando l'escursione ribassista che ha disorientato gli investitori e le cui implicazioni negative ora possono dirsi annullate.

Sebbene le ricadute sul ciclo economico mondiale dell'epidemia da coronavirus siano da valutare nel tempo, gli operatori scontano un impatto meno grave di quanto temuto approfittando dei prezzi più bassi per acquistare titoli dalle buone trimestrali.

La long white disegnata sul grafico giornaliero risalta oltre che l'ampio gap up aperto, anche un massimo identico alla candela di venerdì, il che chiarifica le intenzioni degli operatori di archiviare in fretta il crash, facilitando il ritorno oltre i 24000 punti.

L'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero supera di poco la linea dello zero, ripristinando certo la tendenza rialzista di breve, ma anche esaltanto il fatto che saranno necessarie altre sedute positive, almeno oltre i 23900 punti, per gettarsi alle spalle lo "svarione" ribassista.

La prospettiva per oggi è quella di una veloce stabilizzazione dei supporti intraday tra 23740 e 27780, riprendendo poi il percorso rialzista verso quota 23940 e creando le condizioni per la chiusura del gap down, lasciato aperto fino ai massimi  di quota 24180 punti.