Seduta decisamente contrastata quella vissuta ieri dal Ftsemib future con una prima parte caratterizzata dal tentativo di consolidare le ottime premesse rialziste della vigilia, ed una seconda che ha visto emergere tutte le perplessità degli investitori circa la forza del rimbalzo attuale.

L'aspetto positivo è che viene in qualche modo strappato un minimo relativo superiore a ridosso di 18.900 punti, accorciando quindi la distanza che separa il future dall'inversione rialzista di brevissimo, ovvero oltre quota 19.300 punti.

Sussistono infatti buone possibilità di vedere già oggi il superamento di quota 19.230, grazie alla buona tenuta di Wall Street anch'esso impegnato in un difficile consolidamento dei minimi di dicembre.

Dal punto di vista strettamente tecnico va evidenziato il fatto che l'analisi delle configurazioni candlestick, sul grafico giornaliero, mostra la  formazione di una shooting star, una pericolosa candela dalle implicazioni potenzialmente negative, da confermare oggi con la violazione dei minimi sotto quota 18.800 punti.

Il rischio è di vedere un crescente nervosismo degli investitori preoccupanti del possibile ritorno in forze delle vendite, esaltate dall'arrivo delle trimestrali non entusiasmanti di molte grandi aziende mondiali.

L'analisi dell'indicatore di trend cci sul grafico orario conferma la perdita di pressione in acquisto, difendendo comunque i valori positivi e quindi la dinamica rialzista attuale.

Dunque sarà determinante verificare la tenuta della fascia di prezzo compresa tra 18.800 e 18.700 punti, oppure meglio assistere ad uno sprint in  apertura capace di "bruciare" velocemente gli ostacoli oltre i 19.100 punti.